testata
 
 
La banca dati di "Biblioteche oggi" permette, attraverso un programma avanzato, una ricerca efficace e mirata sugli articoli pubblicati dal 1993: per titolo, autori, anno, fascicolo, soggetti e indicazioni del contenuto.
 
Gli articoli pubblicati sono disponibili in full-text; per quelli pubblicati nell'anno in corso e in quello precedente è disponibile l'abstract.
 
La banca dati è uno strumento indispensabile per i bibliotecari, gli studiosi, i ricercatori, gli studenti e tutti coloro che sono interessati all'approfondimento dei temi che riguardano la biblioteconomia, la scienza dell'informazione e la cultura della biblioteca.
 
 
Vai al sommario degli ultimi 10 numeri.
 
 
Iscriviti alla newsletter gratuita di "Biblioteche oggi", dove potrai trovare riassunti e commenti sugli articoli e le rubriche del mese, notizie sulle iniziative promosse dalla rivista, informazioni su eventi che si svolgono nel mondo delle biblioteche, richiedere libri in recensione.
 

 
ORIENTAMENTI
 
L’informazione di comunità tra e-government e democrazia elettronica
 
Fernando Venturini
Biblioteca della Camera dei deputati / venturini_f@camera.it
 
Che la missione delle biblioteche pubbliche sia legata in modo molto stretto allo sviluppo dei valori della cittadinanza è certo ed è una parte, storicamente documentata, del modello di public library affermatosi in Gran Bretagna e negli stati Uniti a metà ottocento. In quel momento, si è detto, nasce la biblioteca come servizio pubblico rivolto alla cittadinanza e, nello specifico, come “servizio pubblico locale” il cui fine generale, in ultima analisi, è quello di favorire l’integrazione culturale nella nuova società urbana nata dalla rivoluzione industriale. Con la biblioteca pubblica prende forma l’utenza della biblioteca nel senso moderno: non una categoria di studiosi ma, potenzialmente, l’insieme dei cittadini e contribuenti che vive in un’area amministrativa.
 
> Leggi tutto
 
 
 
 
 
LA BIBLIOTECA PERCEPITA
 
p. 15 La percezione delle biblioteche nella stampa francese
 
Anna Galluzzi
 
Prosegue il viaggio dell’autrice nella stampa europea per valutare il grado di percezione delle biblioteche nell’opinione pubblica, attraverso un’analisi comparativa del “comportamento” dei principali quotidiani di quattro paesi europei tra cui l’Italia. Dopo aver raccontato nel numero scorso quanto e in che modo le principali testate inglesi parlano delle biblioteche, in questo numero si offre un ulteriore punto di vista proponendo un approfondimento del caso francese, da cui emerge un quadro delle biblioteche piuttosto originale se confrontato con quello degli altri paesi, per la prevalenza dimostrata dai giornali in Francia ai temi della digitalizzazione e della costruzione della biblioteca digitale, mentre essere sostanzialmente assente il dibattito relativo alle conseguenze della crisi economica sul futuro delle biblioteche.
 
 
NUOVE BIBLIOTECHE
 
p. 32 A Melzo un’architettura per la cultura e la socialità
 
M. Muscogiuri, F. Pessina, P. Corraini
 
Un ampio servizio a più mani presenta la nuova sede della Biblioteca di Melzo, in provincia di Milano, intestata a Vittorio Sereni, illustrando i principi ispiratori del progetto, l’articolazione degli spazi, le soluzioni architettoniche, biblioteconomiche, grafiche. Nella nuova biblioteca di Melzo si è cercato di concretizzare un’idea di biblioteca intesa non come magazzino e casa dei libri, bensì come "piazza della cultura" e luogo di incontro per lettori e non lettori. È un modello di biblioteca pubblica che costituisce certamente una sfida importante e non priva di insidie, in quanto comporta un cambiamento non solo dal punto di vista dell’architettura dell’edificio, quanto soprattutto dell’architettura del servizio. Tale idea deriva da un lavoro teorico sviluppato negli ultimi dieci anni e che ha trovato concreta applicazione in diversi progetti.
 
 
Nei prossimi numeri: La Dichiarazione IFLA di Lione per l’accesso all’informazione e lo sviluppo delle società; IFLA Trend Report e biblioteche accademiche; L’uso dei social network nella formazione di nuovi bibliotecari; Comunicare le piazze del sapere; Biblioteche di condominio: si può fare!; La catalogazione del libro antico in SBN; Biblioteche digitali: una panoramica europea; La biblioteca digitale della Sapienza Università di Roma; Wikipedia: il caso della BEIC; ETHIC: Evaluation Tool of Health Information for Consumers; Biblioteche pubbliche a Barcellona: note a margine di un recente viaggio; Il Fondo Carlo Gamba alla Biblioteca degli Uffizi; Il contributo di Norbert Wiener alla scienza dell’informazione; L’educazione alla lettura nella scuola secondaria di secondo grado… e molto altro ancora.
 
 
Copertina ultimo fascicolo
 
Novembre 2014
 
 
Convegno Stelline
 
Convegno Stelline 2015
 
Associazione Biblioteche oggi