testata
 
 
La banca dati di "Biblioteche oggi" permette, attraverso un programma avanzato, una ricerca efficace e mirata sugli articoli pubblicati dal 1993: per titolo, autori, anno, fascicolo, soggetti e indicazioni del contenuto.
 
Gli articoli pubblicati sono disponibili in full-text; per quelli pubblicati nell'anno in corso e in quello precedente è disponibile l'abstract.
 
La banca dati è uno strumento indispensabile per i bibliotecari, gli studiosi, i ricercatori, gli studenti e tutti coloro che sono interessati all'approfondimento dei temi che riguardano la biblioteconomia, la scienza dell'informazione e la cultura della biblioteca.
 
 
Vai al sommario degli ultimi 10 numeri.
 
 
Iscriviti alla newsletter gratuita di "Biblioteche oggi", dove potrai trovare riassunti e commenti sugli articoli e le rubriche del mese, notizie sulle iniziative promosse dalla rivista, informazioni su eventi che si svolgono nel mondo delle biblioteche, richiedere libri in recensione.
 

 
TENDENZE
 
Le risorse elettroniche nelle biblioteche accademiche
 
Tommaso Giordano
Direttore della Biblioteca
dell’Istituto universitario europeo, Fiesole
tommaso.giordano@eui.eu
 
Nell'ultimo ventennio l'informazione online è diventata un fattore decisivo per l'attività accademica e di ricerca, di conseguenza le risorse elettroniche si sono progressivamente "appropriate" di una quota sempre più importante del bilancio delle biblioteche.
 
La contrattazione delle risorse elettroniche viene ad assumere una posizione determinante nell'economia dei servizi bibliotecari, nella misura in cui le pubblicazioni su supporto cartaceo vanno perdendo progressivamente terreno di fronte all'avanzata del digitale. Si stima che le biblioteche universitarie italiane - benché non si possano definire la punta di diamante in questo settore - già da qualche anno investono più della metà del loro bilancio nell'acquisizione di risorse elettroniche.
 
> Leggi tutto
 
 
 
 
 
PROGETTI
 
p.18 Nuovi “colori” in biblioteca
 
Stefano Gambari
 
Che cos'è ReteIndaco? 800 biblioteche che cooperano per dare vita a una digital library, partecipando attivamente al processo di individuazione, selezione e descrizione delle risorse da mettere a disposizione dei cittadini. Una nuova esperienza di cooperazione e al tempo stesso una nuova piattaforma che consente agli utenti di accedere a un'estesa offerta di servizi e contenuti digitali: e-book, audiolibri, video, film, musica, risorse  di e-learning, dizionari online, portali e basi dati, con varie modalità di fruizione (prestito digitale, download, consultazione online).
Fra le caratteristiche di ReteIndaco, il forte livello di integrazione nel catalogo e il coinvolgimento degli utenti che apportano propri contributi: commenti, rating, recensioni, bibliografie condivise.
 
 
BIBLIOTECHE E SOCIETÀ
 
p.28 L’impegno del Sistema bibliotecario urbano di Milano per l’inclusione sociale
 
G. Sansica, L. Ricchina, E. Schiocchet
 
"Colmare le distanze, sfatare i pregiudizi, in biblioteca si può" è lo slogan che guiderà il Sistema bibliotecario di Milano in un impegnativo percorso: diciotto mesi di azioni mirate con al centro le comunità migranti e la popolazione reclusa.
Tra le iniziative: "Oltre il muro", promossa dalla Biblioteca Parco Sempione, si rivolge alla popolazione detenuta dalla Casa di reclusione di Bollate; "Lasciami andare", curata dalla Biblioteca Oglio, alle ragazze e i ragazzi dell'Istituto di pena minorile Beccaria; la Biblioteca Fra Cristoforo, con l'iniziativa "Dentro e fuori la biblioteca", si rivolge alle mamme dell'Istituto custodia attenuata madri detenute e ai loro piccoli, mentre il Centro sistema propone la sperimentazione "Biblioteche in rete a San Vittore".
 
 
Nei prossimi numeri: Stelline 2014: un primo bilancio; Discutiamo di social network e responsabilità sociale delle biblioteche; L'impatto dei social network sulle biblioteche pubbliche e le biblioteche accademiche; Le biblioteche senza libri diventano realtà; L'intervista: culture e pratiche del progetto tra architettura e biblioteconomia; Le biblioteche pubbliche di fronte a un bivio; Sulla biblioteca come luogo del pensiero digitale; Come cambia la classe 200 nella WebDewey; La Biblioteca Vallicelliana; D'annunzio, l'"estremo dei bibliomanti" ... e molto altro ancora.