testata
 
 
La banca dati di "Biblioteche oggi" permette, attraverso un programma avanzato, una ricerca efficace e mirata sugli articoli pubblicati dal 1993: per titolo, autori, anno, fascicolo, soggetti e indicazioni del contenuto.
 
Gli articoli pubblicati sono disponibili in full-text; per quelli pubblicati nell'anno in corso e in quello precedente è disponibile l'abstract.
 
La banca dati è uno strumento indispensabile per i bibliotecari, gli studiosi, i ricercatori, gli studenti e tutti coloro che sono interessati all'approfondimento dei temi che riguardano la biblioteconomia, la scienza dell'informazione e la cultura della biblioteca.
 
 
Vai al sommario degli ultimi 10 numeri.
 
 
Iscriviti alla newsletter gratuita di "Biblioteche oggi", dove potrai trovare riassunti e commenti sugli articoli e le rubriche del mese, notizie sulle iniziative promosse dalla rivista, informazioni su eventi che si svolgono nel mondo delle biblioteche, richiedere libri in recensione.
 

 
LA BIBLIOTECA CONNESSA
 
Social network e riconquista della complessità: il ruolo delle biblioteche
 
Gino Roncaglia
Università della Tuscia - mc3430@mclink.it
 
Nel tentativo di analizzare e descrivere le caratteristiche del nuovo ecosistema digitale dell’informazione si parla spesso – non solo in ambito bibliotecario – del passaggio dalla considerazione di oggetti informativi dalle caratteristiche ragionevolmente definite (siano essi “documenti”, “artefatti”, “libri” o altro) alla considerazione dei processi di scambio (“conversazioni”, “relazioni”, agreements) di informazione molto meno organizzata e strutturata (“liquida”, “granulare”, “frammentata”). Uno dei meriti di questa impostazione è sicuramente quello di aver rafforzato l’attenzione rivolta a processi e relazioni, alla loro dimensione sociale (peraltro ovviamente presente anche prima della rivoluzione digitale), agli strumenti oggi utilizzati come supporti e canali per nuove tipologie di scambi informativi. I social network rientrano a pieno titolo in quest’ultima categoria, e molta parte dell’attenzione che è stata loro rivolta in ambito bibliotecario negli ultimi anni è più o meno esplicitamente legata a questo contesto interpretativo.
 
> Leggi tutto
 
 
 
 
 
LA BIBLIOTECA CONNESSA
 
p.8 Connettere la conoscenza: quattro livelli di interoperabilità
 
Claudio Gnoli
 
La connessione tecnologica dei dati rischia di essere vana se non rendiamo in qualche modo connettibili anche i loro significati. A questo fine si ripropone all'attenzione quella che nella biblioteca tradizionale è detta catalogazione per soggetto, e nell'odierno ampliamento dei contesti più in generale "organizzazione della conoscenza". Sono infatti gli svariati tipi di knowledge organization system (KOS) a metterci in grado di connettere le informazioni in funzione del loro contenuto, indipendentemente dalla varietà di formati, di supporti, di sedi. Questo è però possibile solo se si tratta di KOS interoperabili, ossia capaci di superare i confini informativi presenti in almeno quattro piani: (A) concettuali, (B) disciplinari, (C) istituzionali, (D) formali.
 
 
POLITICHE DEL LIBRO
 
p. 51 E noi faremo come la Francia!
 
Maurizio Caminito
 
E’ possibile creare anche in Italia un Centro nazionale per la promozione del libro e della lettura sul modello del Centre du livre esistente in Francia? Il modello francese viene esaminato in tutti suoi aspetti, evidenziandone pregi e limiti, con lo scopo di sollecitarne un giudizio più approfondito. L’articolo ne descrive gli obiettivi, il funzionamento e il modello organizzativo dell’organismo che in Francia coordina le politiche nazionali nel campo della promozione del libro e della lettura. Non a caso il Centre National du Livre viene spesso indicato in Italia come possibile fonte di ispirazione per la riforma del Centro per il Libro e la lettura, un organismo italiano analogo a quello francese, di cui si chiede da più parti la riforma e il rafforzamento.
 
 
Nei prossimi numeri: Breve storia dell’automazione bibliotecaria; Biblioteche e e-book: lo stato dell'arte; Il catalogo connesso; Biblioteche pubbliche e divulgazione scientifica; Percorsi bibliografici per laureandi; Dalla organizzazione degli oggetti alla gestione della conoscenza; La Ginestra- Fabbrica della conoscenza di Montevarchi; L’Archivio capitolare della Basilica di Sant’Ambrogio a Milano; Biblioteca Villa Altieri di Roma; La nuova Biblioteca di Montelupo; Note di lettura: quando la biblioteca diventa social... e molto altro ancora.