testata
 
 
La banca dati di "Biblioteche oggi" permette, attraverso un programma avanzato, una ricerca efficace e mirata sugli articoli pubblicati dal 1993: per titolo, autori, anno, fascicolo, soggetti e indicazioni del contenuto.
 
Gli articoli pubblicati sono disponibili in full-text; per quelli pubblicati nell'anno in corso e in quello precedente è disponibile l'abstract.
 
La banca dati è uno strumento indispensabile per i bibliotecari, gli studiosi, i ricercatori, gli studenti e tutti coloro che sono interessati all'approfondimento dei temi che riguardano la biblioteconomia, la scienza dell'informazione e la cultura della biblioteca.
 
 
Vai al sommario degli ultimi 10 numeri.
 
 
Iscriviti alla newsletter gratuita di "Biblioteche oggi", dove potrai trovare riassunti e commenti sugli articoli e le rubriche del mese, notizie sulle iniziative promosse dalla rivista, informazioni su eventi che si svolgono nel mondo delle biblioteche, richiedere libri in recensione.
 

 
EDITORIALE
 
Nuovi progetti per una rivista dalle forti radici
 
Michele Costa
Presidente dell'Editrice Bibliografica
 
Nel corso dei suoi trent’anni e oltre di vita, “Biblioteche oggi” si è rinnovata molte volte: accanto a cambiamenti quali la periodicità, il formato e, in alcuni anni, l’abbinamento a supplementi come “Biblioteche oggi nel mondo” o “Sfoglialibro” (pensati per dare più spazio a determinate tematiche o per offrire qualcosa in più a un segmento di pubblico), la fisionomia stessa della rivista si è andata evolvendo ed è gradualmente approdata a essere ciò che è ora. Pensiamo di non peccare di presunzione se affermiamo che la rivista è uno strumento vivo di informazione, aggiornamento, ricerca, approfondimento, dibattito, che accompagna le biblioteche e i bibliotecari italiani in un percorso difficile ma al quale non fanno difetto l’impegno e la passione.
 
> Leggi tutto
 
 
 
 
 
TESTIMONIANZE
 
p. 6 Il segno di un maestro
 
Giovanni Solimine
 
A partire da una descrizione dei saggi di Luigi Crocetti raccolti da Laura Desideri e Alberto Petrucciani in un recente volume pubblicato dall’AIB, l’autore traccia un profilo di quello che non esita a definire un maestro e “uno dei più eminenti bibliotecari italiani del XX secolo”. L’articolo, che nella prima parte, oltre alla recensione, offre alcuni cenni biografici utili ad interpretare il ruolo e il pensiero di Crocetti, si fa via via testimonianza partecipe e personale quando ricostruisce alcune esperienze comuni vissute a fianco del “maestro”, dalla militanza nell’AIB alla partecipazione a convegni e occasioni pubbliche in cui Crocetti sapeva trasmettere in modo suggestivo e efficace, ma semplice, i principi della cultura professionale, fino all’avventura di “Biblioteche oggi”, di cui Crocetti fu fondatore e direttore.
 
 
L’OPINIONE
 
p. 12 La riforma Franceschini e le sorellastre di Cenerentola
 
Franca Arduini
 
La recente riorganizzazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, meglio nota come riforma Franceschini, ha acceso un dibattito molto forte, soprattutto nel settore delle biblioteche statali. Franca Arduini, dopo aver criticato la riforma nel suo impianto complessivo e aver dimostrato come si sia trattato di un provvedimento che si colloca lungo un crinale pericoloso che va dall’istituzione del MiBACT ad oggi, si concentra sugli effetti deleteri che avrà sulle biblioteche: fra questi il declassamento e il ridimensionamento di alcune importanti biblioteche storiche, motivata da ragioni di spending review e di razionalizzazione, ma in realtà fondate su una incomprensione del ruolo strategico di questi istituti per lo studio e la ricerca. Basterà citare, fra le biblioteche che ne faranno le spese, la Medicea Laurenziana di Firenze, la Braidense di Milano, l’Estense di Modena, la Palatina di Parma…
 
 
Nei prossimi numeri: Digital lending bibliotecario ed evoluzione del mercato editoriale; Il progetto bolognese “Una città per gli archivi”; Comunicare le piazze del sapere; Quando le biblioteche diventano strumenti strategici per la competitività degli atenei; Wikipedia: il caso della BEIC; La biblioteca digitale della Sapienza Università di Roma; L'uso dei social network nella formazione di nuovi bibliotecari; Il contributo di Norbert Wiener alla scienza dell’informazione; L’educazione alla lettura nella scuola secondaria di secondo grado e in Aprile… uno Speciale dedicato allo spazio della biblioteca.