A metà del guado. L’Open Access tra passato, presente e futuro

Maria Cassella

Abstract


A più di dieci anni dalla pubblicazione della Budapest Open Access Initiative (BOAI), l’Open Access (OA) è, ormai, un movimento di idee e di principi maturo. Nonostante i successi ottenuti, restano alcuni nodi da sciogliere. Riguardo alla “via verde” spiccano pochi repository di successo e resta basso il livello di interoperabilità. Inoltre si fa sentire la concorrenza di piattaforme come Academia.edu che aggregano l’interesse delle comunità di ricerca. Riguardo alla “via aurea” l’attenzione degli stakeholders si sta concentrando sui costi di gestione delle Article Processing Charges e sulla qualità offerta dalle riviste OA. Il panorama dell’editoria OA, infatti, era, e resta, molto difforme. Gli autori devono essere educati nella selezione di quelle riviste OA che offrono una garanzia di qualità e di affidabilità. Gli editori OA devono difendere la qualità di ciò che viene pubblicato adottando una peer review rigorosa e comunicando in modo chiaro e trasparente la propria policy sull’OA. 

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.3302/2421-3810-201501-060-1

«Biblioteche oggi Trends» mette a disposizione on-line gli articoli completi dopo 24 mesi dalla pubblicazione. Se l'articolo non è ancora disponibile full-text è possibile acquistare il numero singolo di «Biblioteche oggi Trends» in versione cartacea al costo di 20 euro (spese di spedizione comprese). Per l'acquisto contattare bibliografica@bibliografica.it.


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Biblioteche oggi - EDITRICE BIBLIOGRAFICA srl  Via San Francesco d'Assisi 15 - 20122 Milano  Tel. +39 02 84253051   http://www.bibliografica.it    e-mail: bibliografica@bibliografica.it