Leggere all’università: studiare e fare ricerca su carta e in digitale

Nicola Cavalli

Abstract


Il contributo si dedica ad una rassegna delle principali ricerche recenti sull'efficacia, sulle modalità e sulle percezioni relative alle pratiche di lettura digitale. Cercando di ritrovare alcuni fili conduttori ne discute gli aspetti neuroscientifici e le peculiarità della lettura digitale orientata allo studio ed all'apprendimento, è infatti assodato che la lettura lineare, tipica del cartaceo, e la lettura ipertestuale, tipica del digitale, sono attività molto diverse fra di loro, la necessità di scelta imposta dalla presenza dei link (clicco o non clicco?) ci porta ad una maggiore attività neuronale ed a un’attività di tipo cognitivo-perfomativo, piuttosto che cognitivo-speculativo. Si conclude quindi proponendo un'interpretazione che possa superare sia le visioni tecnoscettiche che i facili tecnoentusiasmi, senza però disconoscere l'influsso che la tecnologia può avere sulle pratiche culturali ed in generale sull'organizzazione sociale.

Full Text

PDF

"Biblioteche oggi Trends" mette a disposizione online gli articoli completi dopo 24 mesi dalla pubblicazione. Se l'articolo non è ancora disponibile full-text è possibile acquistare il numero singolo di "Biblioteche oggi Trends" in versione cartacea.
Le condizioni per l'acquisto sono esposte qui: www.bibliotecheoggi.it/rivista/about/subscriptions.


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Biblioteche oggi - EDITRICE BIBLIOGRAFICA srl  Via San Francesco d'Assisi 15 - 20122 Milano  Tel. +39 02 84253051   http://www.bibliografica.it    e-mail: bibliografica@bibliografica.it

ISSN 2421-3810