Sul talento di leggere

Simonetta Bitasi

Abstract


Leggere è un talento? A questa domanda ma soprattutto a perché e a cosa significa porsela per guardare alla pratica della lettura da prospettive diverse cerca di rispondere questo intervento. Indagando, grazie ai più recenti studi sul cervello che legge, cosa accade quando leggiamo e, grazie alla letteratura, sul significato di essere lettrici e lettori in particolare nell’età dell’adolescenza. E di come possiamo trasmettere il desiderio della lettura e la consapevolezza che l’azione di leggere rappresenti la più alta evoluzione raggiunta dal nostro cervello. Spostando in questo modo l’accento dai cosiddetti non lettori a quelli che già amano leggere perché possano acquisire un ruolo sociale riconosciuto e diventare così ‘untori’ del piacere di leggere. Il talento di leggere deve essere individuato e soprattutto sostenuto e gli adolescenti devono poter esercitare il loro diritto alla lettura. Attraverso l’accesso ai libri, mediante biblioteche e librerie, occasioni di incontro e confronto ma soprattutto grazie a interlocutori alla loro altezza.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.3302/2421-3810-202201-026-1

"Biblioteche oggi Trends" mette a disposizione online gli articoli completi dopo 24 mesi dalla pubblicazione. Se l'articolo non è ancora disponibile full-text è possibile acquistare il numero singolo di "Biblioteche oggi Trends" in versione cartacea.
Le condizioni per l'acquisto sono esposte qui: www.bibliotecheoggi.it/rivista/about/subscriptions.


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Biblioteche oggi - EDITRICE BIBLIOGRAFICA srl  Via San Francesco d'Assisi 15 - 20122 Milano  Tel. +39 02 84253051   http://www.bibliografica.it    e-mail: bibliografica@bibliografica.it

ISSN 2421-3810