Archivi sonori per le musiche di tradizione orale: luoghi della memoria condivisa e centri di ricerca

Giovanni Giuriati

Abstract


L’etnomusicologia, disciplina che si occupa delle musiche in prospettiva interculturale ha da sempre un profondo legame con gli archivi sonori, luogo di conservazione delle proprie fonti primarie, costituite da suoni e musiche prodotte in ambito di trasmissione orale. Nell’articolo si presentano la peculiare storia degli archivi sonori di musiche di tradizione orale in Italia e le nuove tendenze dell’etnomusicologia, disciplina che diventa sempre più storica e che proprio agli archivi si appoggia in questa sua trasformazione. Luoghi di memoria condivisa, gli archivi ritornano oggi centrali del dibattito internazionale dell’etnomusicologia che si trova ad affrontare nuove sfide poste dallo sviluppo delle nuove tecnologie digitali e da un mutato rapporto con le comunità in cui i documenti sonori sono stati registrati, innescando processi di restituzione e ritorno, affrontando questioni legate al diritto d’autore e allo sviluppo di processi di patrimonializzazione, rivendicando il valore di “bene culturale” agli archivi sonori.



DOI: http://dx.doi.org/10.3302/2421-3810-202101-060-1

"Biblioteche oggi Trends" mette a disposizione online gli articoli completi dopo 24 mesi dalla pubblicazione. Se l'articolo non è ancora disponibile full-text è possibile acquistare il numero singolo di "Biblioteche oggi Trends" in versione cartacea.
Le condizioni per l'acquisto sono esposte qui: www.bibliotecheoggi.it/rivista/about/subscriptions.


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Biblioteche oggi - EDITRICE BIBLIOGRAFICA srl  Via San Francesco d'Assisi 15 - 20122 Milano  Tel. +39 02 84253051   http://www.bibliografica.it    e-mail: bibliografica@bibliografica.it

ISSN 2421-3810