Biblioteche e bisogni informativi: tra lockdown e quotidianità

Maurizio Lana

Abstract


In tempo di pandemia Covid-19 e di lockdown le biblioteche fisiche hanno chiuso, proprio quando i cittadini avevano maggior bisogno di luoghi ove accedere all’informazione corretta. È apparsa in evidenza, ancora una volta, le necessità di essere presenti sia nel mondo fisico sia nel mondo digitale. Ma mentre la presenza nel mondo fisico si è costruita nel corso dei secoli quella nel mondo digitale ha tutt’ora bisogno di strutturarsi in modo solido intorno al riconoscimento di che cosa sia l’informazione e di come le biblioteche possano svolgere un ruolo in connessione con essa. Collegare al periodo dell’epidemia questa riflessione complessa significa che le questioni, già di per sé stesse importanti vengono interpretate come espressione dell’empatia verso il lettore e dell’essere situati in un tempo e spazio specifici in cui operare come forza trasformativa.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.3302/2421-3810-202002-103-1

"Biblioteche oggi Trends" mette a disposizione online gli articoli completi dopo 24 mesi dalla pubblicazione. Se l'articolo non è ancora disponibile full-text è possibile acquistare il numero singolo di "Biblioteche oggi Trends" in versione cartacea.
Le condizioni per l'acquisto sono esposte qui: www.bibliotecheoggi.it/rivista/about/subscriptions.


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Biblioteche oggi - EDITRICE BIBLIOGRAFICA srl  Via San Francesco d'Assisi 15 - 20122 Milano  Tel. +39 02 84253051   http://www.bibliografica.it    e-mail: bibliografica@bibliografica.it

ISSN 2421-3810