Biblioteche "fatte in casa"

Fabio Venuda

Abstract


Una nuova tendenza si sta diffondendo nei palazzi e nei quartieri delle città: nascono in modo spontaneo biblioteche, volute e gestite dalle persone che vi abitano, organizzate in spazi comuni e portinerie abbandonate, riutilizzando scaffalature dismesse e libri provenienti dalle librerie di casa. In una doppia prospettiva di lettura, le ragioni sembrano essere principalmente sociali, i libri come pretesto per far incontrare le persone, creare legami e rendere i condomìni luoghi più abitabili e solidali, ma anche biblioteconomiche, i libri sotto casa come strumento per supplire ai limiti del servizio bibliotecario pubblico.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.3302/0392-8586-201410-015-1

"Biblioteche oggi" mette a disposizione online gli articoli completi dopo 24 mesi dalla pubblicazione. Se l'articolo non è ancora disponibile full-text è possibile acquistare il numero singolo di "Biblioteche oggi" in versione cartacea.
Le condizioni per l'acquisto sono esposte qui: www.bibliotecheoggi.it/rivista/about/subscriptions.




Biblioteche oggi - EDITRICE BIBLIOGRAFICA srl  Via San Francesco d'Assisi 15 - 20122 Milano  Tel. +39 02 84253051   http://www.bibliografica.it    e-mail: bibliografica@bibliografica.it